Archivio mensile:giugno 2016

I sentimenti vanno coltivati: il punto di vista di Bauman

Ripubblico un breve post che continua a fare molte visite a distanza di un anno. È senza dubbio un argomento molto sentito quello delle relazioni nell’epoca contemporanea, caratterizzata da continui cambiamenti che generano sentimenti di precarietà nell’uomo “post-moderno”.

psiche & benessere

tramontoVivere una relazione significa procedere insieme in un percorso in continuo divenire, in cui si impara a costruire il proprio modo di essere al mondo in relazione all’altro, intraprendendo un cammino verso il futuro, lungo il quale cercare in ogni momento nuove opportunità di incontro reciproco. Costruire un’identità relazionale implica un lavoro a volte non semplice, vivere insieme significa condividere un tempo ed uno spazio in cui trovare l’equilibrio tra autonomia e relazionalità, in cui le emozioni e le sensazioni vissute, attraverso elaborazioni consapevoli ed inconsapevoli, ci guidano nella definizione di regole esplicite o tacite, comportamenti e significati condivisi, scrivendo attraverso il tempo un racconto comune che sostiene il senso e le ragioni dello stare insieme.

View original post 178 altre parole

Annunci

Scrivere fa bene

scrivere fa bene

 

Da diversi decenni gli scienziati (ma prima di loro ci hanno pensato gli scrittori di ogni epoca) parlano dei benefici terapeutici dello scrivere delle personali esperienze, pensieri e sentimenti. La prima risposta che può venire in mente al perché scrivere può far bene è che tale pratica aiuta a “sfogarsi”, ad elaborare pensieri ed emozioni, cioè a fare chiarezza a proposito di ciò che si pensa e si prova al riguardo di situazioni ed eventi della propria vita personale, ad esprimere i paesaggi interiori che non riusciamo a portare alla luce durante lo svolgimento delle varie occupazioni della vita quotidiana. Sono alcuni dei motivi che, per esempio, spingono diverse persone a tenere un diario personale, mentre chi Continua a leggere Scrivere fa bene