Archivio mensile:dicembre 2015

Oltre che con la bocca si mangia con la mente. Alcune riflessioni sul rapporto tra Psicologia ed alimentazione

psicologia ed alimentazioneMangiamo innanzitutto per soddisfare un impulso fondamentale: la fame. Tale impulso ci consente di assimilare dagli alimenti i nutrienti necessari alla nostra sopravvivenza, ma appare chiaro a tutti che l’alimentazione non avviene solo per garantire al nostro organismo di mantenersi in vita. Nel libro “L’Io, la fame e l’ aggressività“, considerato il primo testo in cui vengono enucleati i principi fondamentali della Psicoterapia della Gestalt, Frederick (Fritz) Perls, si focalizza sulla capacità dell’Io di soddisfare i propri bisogni, tra cui appunto l’impulso della fame, presa a paradigma delle relazioni dell’organismo con l’ambiente.  Continua a leggere Oltre che con la bocca si mangia con la mente. Alcune riflessioni sul rapporto tra Psicologia ed alimentazione

Autoefficacia: la convinzione circa le proprie capacità

fotoSecondo Albert Bandura, il senso di autoefficacia è rappresentato dalle convinzioni circa le proprie capacità di organizzare ed eseguire le sequenze di azioni necessarie per produrre determinati risultati (Bandura, 2000). L’autoefficacia non è una generica fiducia in se stessi, ma rappresenta la convinzione di poter affrontare efficacemente determinate prove, compiti, attività e di essere all’altezza di particolari eventi.
Il senso di autoefficacia rappresenta un importante fattore motivante all’azione, la nostra vita è guidata da esso, in quanto consiste nell’avere una determinata visione di noi stessi che ci rende convinti di potercela fare o meno, non è dunque una misura delle competenze oggettivamente possedute Continua a leggere Autoefficacia: la convinzione circa le proprie capacità