I sentimenti vanno coltivati: il punto di vista di Bauman

tramontoVivere una relazione significa procedere insieme in un percorso in continuo divenire, in cui si impara a costruire il proprio modo di essere al mondo in relazione all’altro, intraprendendo un cammino verso il futuro, lungo il quale cercare in ogni momento nuove opportunità di incontro reciproco. Costruire un’identità relazionale implica un lavoro a volte non semplice, vivere insieme significa condividere un tempo ed uno spazio in cui trovare l’equilibrio tra autonomia e relazionalità, in cui le emozioni e le sensazioni vissute, attraverso elaborazioni consapevoli ed inconsapevoli, ci guidano nella definizione di regole esplicite o tacite, comportamenti e significati condivisi, scrivendo attraverso il tempo un racconto comune che sostiene il senso e le ragioni dello stare insieme.

Nell’epoca contemporanea, in cui la novità e la dimensione provvisoria sembrano prevalere sulla durata delle relazioni, le emozioni non hanno l’opportunità di tramutarsi in sentimenti. Oggi l’uomo si trova ad affrontare la lacerazione tra la voglia di provare nuove emozioni e il bisogno/paura di un amore autentico, di un legame profondo. È quanto sostiene il filosofo e sociologo Zygmunt Bauman, che nelle sue opere descrive le tante dimensioni di un mondo che genera alienazione e precarietà, anche nei rapporti personali e d’amore,  di cui qui riporto una sua intervista significativa sull’argomento e pubblicata qualche anno fa: Bauman: “Le emozioni passano, i sentimenti vanno coltivati”.

 

Un ulteriore commento al pensiero di Bauman è contenuto nell’articolo Legami “liquidi” nella società contemporanea.

 

Il testo di questo articolo è distribuito con Licenza CC:
Attribuzione – Non commerciale – Condividi allo stesso modo 3.0 Italia (CC BY-NC-SA 3.0 IT)

Immagine di arztsamui – su FreeDigitalPhotos.net

 

Per approfondimenti sull’argomento e sul mondo liquido:
– Z. Bauman, Amore liquido, Laterza, 2006.
– Z. Bauman, Cose che abbiamo in comune. 44 lettere dal mondo liquido, Laterza, 2012.
– Z. Bauman, Modernità liquida, Laterza, 2006.
– Z. Bauman, Vita liquida, Laterza, 2006. 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...